slide 3

FAQ

Seleziona la tua categoria di interesse

Che analisi devo fare per la donazione del cordone ombelicale?

Non c’è bisogno di fare nessun esame  specifico:  basterà portare con sé  al momento del colloquio   le analisi eseguite durante la gravidanza, in particolare quelle che riguardano le malattie infettive (HIV, Epatite,   CMV , Toxoplasmosi).

Possono donare se faccio il parto cesareo?

Sì, la raccolta del  sangue cordonale può essere eseguita senza problemi anche in corso di parto cesareo. 

Posso donare se ho il diabete gestazionale?

Sì, il diabete gestazionale non preclude la donazione del sangue cordonale. 

Posso donare se ho la tiroidite?

Purtroppo, tutte le malattie autoimmuni in genere controindicano la donazione di sangue di cordone. In particolare, una precedente diagnosi di tiroidite di Haschimoto, con positività per gli anticorpi anti-tiroide e la necessità di un trattamento ormonale sostitutivo, controindica la donazione.

Posso donare se ho una gravidanza gemellare?

Se la gravidanza è una gravidanza gemellare bicoriale  (ossia sono presenti due placente distinte), non ci sono problemi particolari, purché il parto avvenga  dopo la 37° settimana di gravidanza.

Posso donare da voi se partorisco in altra struttura ospedaliera?

La Banca UNICATT h stipulato una convenzione per la raccolta di sangue cordonale con i  punti nascita delle seguenti  strutture: Ospedale Cristo Re, Ospedale S. Spirito, Ospedale G.B. Grassi di Ostia,  Ospedale S. Timoteo di Termoli, Ospedale Cardarelli di Campobasso e Ospedale Veneziale di Isernia. Se, dopo aver avuto l’idoneità alla donazione presso il nostro punto nascita Lei si trovasse a partorire in una di queste strutture   comunque consegni il modulo che le abbiamo rilasciato.  

La donazione comporta dei rischi?

La donazione del sangue del cordone ombelicale è una procedura assolutamente semplice e priva di rischi o di dolore, , sia  per la mamma e il neonato.

Si dona anche la placenta?

No. Le banche pubbliche italiane raccolgono solo il sangue cordonale da destinare a pazienti che necessitano di trapianto di cellule ematopoietiche, che sono appunto contenute nel sangue di cordone.

Quali malattie si possono curare?

I pazienti che  vengono trapiantati con il sangue di cordone ombelicale sono per lo più bambini. Sono generalmente affetti da tumori come la leucemia ed i linfomi. Meno frequentemente  possono aver bisogno del trapianto di cellule ematopoietiche  anche  bambini affetti da malattie non tumorali,  come  la talassemia, l'aplasia midollare  e le immunodeficienze congenite. Si tratta in ogni caso di malattie molto gravi e mortali.  

Newsletter

Per ricevere news sulla donazione del cordone ombelicale iscriviti alla nostra newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

Contatti

Unicatt Cord Blood Bank
Policlinico Universitario “A.Gemelli”
Università Cattolica del Sacro Cuore

Tel.0630514068  Fax.0630154723 bancastaminali@rm.unicatt.it  www.graziemamma.org

Orari Colloqui

I colloqui per la donazione del cordone ombelicale si svolgono:

  • Martedi dalle 9 alle 13

Al di fuori dei suddetti orari previo appuntamento telefonico allo 0630154068